Simulazione prestiti per under 18: le proposte migliori per i più giovani

Indice dei contenuti

I prestiti sono dei finanziamenti che possono essere personali, ovvero non finalizzati, così come anche finalizzati. Nel caso dei prestiti personali, ovvero di quelli non finalizzati, la banca o l’istituto di credito che eroga il prestito eroga la liquidità direttamente al richiedente. Il richiedente non vedrà il suo denaro vincolato all’acquisto di un bene o di un servizio specifico. Potrà invece spendere i soldi in totale autonomia in base alle sue esigenze specifiche. Al contrario, i prestiti finalizzati sono quelli in cui il denaro risulta vincolato all’acquisto di un bene o di un servizio particolare. Sono queste due le tipologie di prestiti che oggi vengono concesse maggiormente ai giovani, ad esempio agli studenti universitari, così come anche agli under 18.

Ci sono degli aspetti che devono essere considerati per quanto riguarda la richiesta di un prestito da parte di un giovane al di sotto dei 18 anni. Vediamo allora nel dettaglio quali sono le principali tipologie di questi tipi di soluzioni e i principali documenti che ci possono essere richiesti.

Chi ha meno di 18 anni può richiedere un prestito?

Oggi chi ha un’età inferiore ai 18 anni può richiedere un prestito personale o finalizzato presentando alcuni requisiti. Questi requisiti sono richiesti da banche e finanziarie che concedono oggi questi finanziamenti. C’è da dire che i finanziamenti vengono concessi ai soggetti che hanno un’età compresa tra i 18 e i 70 anni circa. In realtà, oggi però anche chi ha un’età inferiore ai 18 anni può richiedere questi prestiti, soprattutto per ragioni legate legati agli studi. Ci sono dei limiti massimi di somma che sono fissati per questi tipi di prestiti, soprattutto se ad esempio se si richiedono on-line.

Oggi gli under 18 che richiedono dei prestiti naturalmente non hanno la possibilità di dimostrare delle garanzie economiche particolari, soprattutto se stanno ancora ultimando gli studi. Questo vuol dire che le garanzie richieste sono quelle che fanno riferimento principalmente alla situazione economica e finanziaria dei genitori o di uno dei due. Ogni banca naturalmente, a sua discrezione, può richiedere dei requisiti economici differenti in base alla singola richiesta di prestito che si richiede.

Sono diverse le soluzioni di finanziamenti che oggi si possono trovare sul mercato economico, ad esempio anche in rete. Anche i giovanissimi quindi oggi possono ottenere dei finanziamenti che possono essere utili per far fronte a delle spese di vario tipo, tra cui ad esempio quelle legate alla preparazione degli studi universitari.

Bisogna presentare delle garanzie economiche?

I giovani under 18 sono naturalmente dei soggetti considerati ad alto rischio e pericolo per tutte le banche e le finanziarie di vario tipo. Questo significa naturalmente che chi ha un’età inferiore ai 18 anni e desidera ricevere un prestito, deve dimostrare dei requisiti che in realtà non ha. Questi requisiti vengono richiesti infatti direttamente ai genitori o ad altri soggetti che ne fanno le veci. Sono dei requisiti che possono riguardare principalmente la situazione economica e reddituale del richiedente principale del prestito. Il genitore che intende fare domanda per un prestito per il proprio figlio deve presentare quindi un modulo, a volte da mandare telematicamente oppure anche on-line.

Nel modulo di richiesta, il genitore del minorenne deve precisare il fatto che deve fare richiesta per questo tipo di prestito per motivi legati al proprio figlio. Di solito, questi sono dei prestiti finalizzati. Questo significa che il denaro che si riceve in prestito, essendo per l’appunto una particolare tipologia di prestito, è vincolato all’acquisto di un bene o di un servizio specifico. È il caso ad esempio di prestiti ideali per gli studenti universitari, oppure di quelli che sono destinati principalmente ai propri studi.

In linea di massima, ci sono degli importi massimi che sono stabiliti da banche e finanziarie per la concessione di questi tipi di finanziamenti. C’è anche da dire che i principali requisiti che devono essere dimostrati dei genitori dei ragazzi under 18 sono quelli principalmente di tipo economico. I genitori devono possedere una buona posizione lavorativa, presentare incontrato di lavoro possibilmente a tempo indeterminato e godere comunque di una buona affidabilità economica. È bene anche non essere considerati cattivi pagatori o essere iscritti al Crif.

Perché richiedere dei prestiti per under 18?

Ci sono dei vantaggi che sono legati alla richiesta e all’ottenimento di questi prestiti. Di solito, sono dei prestiti che si possono richiedere ad esempio anche on-line. On-line puoi fare una ricerca anche molto approfondita sulle diverse soluzioni di prestiti di questo genere che si possono trovare in rete. Puoi trovare la tipologia di prestito che può fare esattamente al caso tuo attraverso una valutazione ad esempio delle varie condizioni, dei tassi di interesse e anche dei requisiti, che possono essere più o meno rigidi e ferri a seconda della banca alla quale si fa riferimento.

Oggi gli under 18 possono richiedere dei prestiti che di solito prevedono la concessione di importi abbastanza ridotti. Questo è dovuto al fatto che naturalmente gli under 18 non sono dei soggetti considerati stabili dal punto di vista economico. Non possono quindi oltrepassare un certo range di importo che si può richiedere. Inoltre, l’importo delle rate mensili è abbastanza contenuto. Questo significa che spesso, pur prevedendo la concessione di importi ridotti e contenuti, il piano di ammortamento di questi finanziamenti può arrivare anche a sfiorare le 100 rate mensili.

Sono numerose le banche e le società finanziarie che oggi mettono a disposizione dei giovani under 18 dei finanziamenti anche con degli importi abbastanza elevati che permettono la restituzione degli importi dell’importo anche fino a 15 anni. In questo modo, puoi godere di un piano di rimborso di rate mensili che sono più contenute nel tempo. Inoltre, puoi richiedere molto facilmente anche dei prestiti con degli importi elevati direttamente on-line.

Quali aspetti devi valutare di un prestito per under 18?

Quando valuti se un certo tipo di soluzione di prestito anche alle 18 può andare bene per te oppure no, devi considerare alcuni aspetti. Tra questi troviamo ad esempio il calcolo delle rate, oppure i fattori che vengono presi in considerazione dal creditore. La banca o l’istituto di credito che eroga il prestito considera anche il piano di ammortamento che può essere più adatto per te e la sua durata, oltre che i tassi di interesse. Oggi puoi trovare ad esempio dei prestiti ideali per i giovani studenti under 18 ai quali vengono applicati dei tassi di interesse praticamente pari a zero.

Il tasto di interesse viene stabilito sulla base di alcuni criteri e parametri precisi. Ad esempio, se lo studente è meritevole e ha un ISEE basso, ovvero se si unisce il requisito del merito con quello del reddito, ha la possibilità di ottenere questi finanziamenti con delle condizioni molto agevolate. Queste agevolazioni economiche possono anche permettere a questi studenti di ottenere un prestito con un tasso di interesse anche praticamente pari a zero, o comunque molto irrisorio.

Attenzione alla scelta del prestito

Ogni banca ha le proprie regole e stabilisce delle politiche a sua completa discrezione. In questo modo, le soluzioni che sono offerte da banche e istituti di credito al giorno d’oggi possono essere anche molto diverse tra di loro. Il tasso di interesse applicato su questi finanziamenti può essere diverso, anche se si tratta di prestiti pensati per i giovani under 18 che sono studenti, oppure per i giovani under 18 che desiderano diventare degli imprenditori. In questo caso, ci sono a loro disposizione anche dei finanziamenti a fondo perduto, attraverso la partecipazione a dei bandi.

Il progetto che occorre presentare deve essere però convincente e occorre presentare delle garanzie economiche abbastanza solide che possono essere garantite solo da chi ha dei genitori che godono di una buona situazione finanziaria.